ABRUZZO (LA ROTTA DELL'ESCLUSIVITA') - agosto/settembre 2016 – numero 75


Sull’onda dell’enologia sartoriale

Al varo la linea Ferzo di Codice Citra, azienda che valorizza il patrimonio autoctono regionale con un’etichetta haute couture

di Leila Salimbeni
Ferzo è il nome di battesimo di un nuovo capitolo di enologia abruzzese. L’autore? Codice Citra, azienda vitivinicola tra le più importanti ed estese della regione artefice di un nuovo taglio che, sul territorio, non esitiamo a definire sartoriale data la vocazione che impone sulle etichette dell’omonima linea, Ferzi che, come nuovi capi, sì, ma di sartoria enologica, sono oggi in grado di rappresentare la parte più alta e più vocata di questa peculiare area della provincia di Chieti. Un’enclave vitivinicola chiusa a ovest dal massiccio della Majella e a est dal mar Adriatico, che spalanca lo sguardo là dove il pensiero si confonde con l’orizzonte. Sartoriale, poi, giacché cucendo tra loro i migliori appezzamenti, le migliori esposizioni, le migliori vigne (sia filari sia pergole abruzzesi), i migliori grappoli e, per estensione, i migliori acini provenienti dal mosaico dei suoi territori. Codice Citra conchiude 6 ...

PER LEGGERE L’ARTICOLO INTERO COMPRA IL NUMERO IN PDF


EDICOLA ON LINE
    
GLI EVENTI DI SWAN GROUP